torna a gamma

prodotti

disponibilità

della

settimana

Segui i nostri consigli per trapianto, concimazione, irrigazione, cura e difese antiparassitarie. Disponibili le mini guide Orto di Casa mia Salvan.

>  CONSULTA ANCHE I NOSTRI CALENDARI CON PERIODO DI TRAPIANTO

GUIDA ALLA
COLTIVAZIONE

Prodotti a frutto

solanacee

Prodotti a foglia

 

Aromi e

Aromatiche

 

Prodotti a frutto

cucurbitacee

Brassiche

Trapianto:

in serra fredda dalla fine di febbraio ai primi di aprile, dalla metà di aprile in campo aperto. Si adatta a molteplici tipi di terreno preferendo quelli a medio impasto di buona struttura purchè ben drenati e lavorati in profondità.

 

Concimazione:

deve essere assicurata una adeguata concimazione di base al terreno, con letame maturo o altro concime organico, interrati nella fase di preparazione del terreno. Durante lo sviluppo vegetativo effettuare concimazioni successive.

 

Irrigazioni:

irrigazioni frequenti ed eseguite sempre nelle ore più fresche. Evitare ristagni d’acqua. Un’impropria gestione delle irrigazioni può produrre, su varietà sensibili, marciume apicale.

 

Cure e difese antiparassitarie:

sono consigliate sarchiature per controllare le erbe infestanti e per arieggiare il terreno. È buona regola sfoltire i getti ascellari. In fase preventiva effettuare trattamenti rameici ogni 10 gg. Fisiopatie funghi e parassiti sono le principali avversità. In caso di reale necessità effettuare trattamenti in modo coscienzioso chiedendo consiglio per i prodotti, al vostro rivenditore di fiducia.

Trapianto:

si possono coltivare nei vari periodi dell’anno e in differenti ambienti climatici. Gli ortaggi a foglia si adattano piuttosto bene a tutti i tipi di terreno, freschi e ben dorati.

 

Concimazione:

una concimazione di fondo con concimi

organici e un terreno ben lavorato, sono necessari per lo sviluppo ottimale dei cespi.

 

Irrigazioni:

frequenti ma non ecessive, mantenendo costantemente il terreno umido, evitando ristagni idrici.

 

Cure e difese antiparassitarie:

effettuare sarchiature frequenti tra le file per arieggiare il terreno e controllare le erbe infestanti. Malattie fungine, parassiti (afidi) e lumache possono attaccare i prodotti a foglia. Ricorrere solo se strettamente necessario a trattamenti di difesa, rispettando dosi e tempi di carenza.

 

Trapianto:

si effettua dalla primavera fino all’autunno inoltrato. Le piantine si adattano alle diverse tipologie di terreno prediligendo quelli a medio impasto, ma si adattano anche a quelli argillosi ricchi di sostanza organica.

 

Concimazione:

una buona concimazione di fondo con sostanze organiche è sufficiente per lo sviluppo fogliare, dei cespi o dei bulbi.

 

Irrigazioni:

devono essere frequenti e abbondanti con massima attenzione ai ristagni idrici.

 

Cure e difese antiparassitarie:

sono indispensabili numerose sarchiature dopo le irrigazioni, per ridurre al minimo lo sviluppo di malattie fungine e per il controllo delle erbe infestanti.

 

 

 

Trapianto:

In serra fredda da marzo, dalla fine di aprile in campo aperto. Preferiscono terreni soffici drenanti e lavorati in profondità. Prediligono le alte temperature, evitare terreni eccessivamente umidi.

 

Concimazione:

necessitano di concimazione abbondante da effettuare in fase di preparazione del terreno, con letame maturo o concimi organici. È opportuna una concimazione localizzata nella fase vegetativa della pianta.

 

Irrigazioni:

le innaffiature devono essere costanti e frequenti, evitare ristagni idrici, sopratutto nelle prime fasi dopo il trapianto.

 

Cure e difese antiparassitarie:

durante lo sviluppo delle piante fare accurate sarchiature per mantenere pulito da erbe infestanti. In fase preventiva per la difesa delle piante, usare prodotti a base di rame e zolfo. In presenza di parassiti chiedere consiglio al vostro rivenditore di fiducia.

 

Trapianto:

Le piantine si mettono a dimora dalla tarda primavera alla fine dell’estate in base al ciclo colturale delle varietà: autunnali (medio precoci), invernali (medio-tardive e tardive). Si adattano bene a tutti i tipi di terreno, purchè siano areati, freschi e ben lavorati in profondità.

 

Concimazione:

preparare il terreno in largo anticipo con un abbondante concimazione organica, intervenire con concimazioni mirate durante la fase vegetativa della pianta.

 

Irrigazioni:

necessita di una costante disponibilità di acqua, quindi irrigare in modo continuo e regolare soprattutto dopo il trapianto, sempre evitando ristagni idrici.

 

Cure e difese antiparassitarie:

non ripetere la coltivazione delle brassiche nello stesso terreno ed eliminare residui vegetativi (foglie). Marciumi basali e parassiti sono le principali avversità. È buona pratica effettuare trattamenti rameici cadenzati ogni 10gg circa. In caso di attacchi parassitari intervenire tempestivamente consultando il proprio rivenditore di fiducia.

Gamma Peperoncino

La nostra gamma di peperoncini ornamentali e commestibili spazia per grado di piccantezza, colori e forme. Il peperoncino grazie alla capsaicina, sostanza che determina la piccantezza del frutto, è un alimento spesso presente nella nostra dieta, sia per le sue proprietà gustative che curative. La nostra gamma di piantine producono frutti che possono essere usati per il consumo fresco o essiccato, per sottaceti. Ben si adattano alla coltivazione in vaso su terrazzi e balconi assolati.

 

La pianta del peperoncino è sensibile al freddo, va trapiantato in serra dalla fine di marzo e dalla fine di aprile in pieno campo. Preferisce terreni sciolti ben drenati e non eccessivamente concimati. Intervenire con frequenti e regolari innaffiature dopo il trapianto.

 

m O

agricola31@agricolasalvan.191.it

info@agricolasalvan.com

T 0735 632 254

F 0735 736 175

,

VIA PIANE TESINO, scn

63066 GROTTAMARE (AP)